Ora in corso:

ZOOMETRIA 
playful mash up on Elliot Erwitt’s Catalogue
By Pet Shop Boys
#VirtualExhibition

E' visitabile qui la prima esposizione virtuale, totalmente allestita sul sito di Mastronauta, dedicata al progetto fotografico “Zoometria” di Pet shop boy il cui indomabile istinto animale, di natura giocosa, si relaziona col catalogo di una mostra di Elliot Erwin,  generando un effetto di realtà aumentata che trasmuta le fotografie in immagini fantastiche.

Due nuove proposte formative, scopri i dettagli nella sezione a fianco "LABORATORI in CORSO"
<---------------------------


OMEGNA Pre/post Industriale – attività itinerante per condurre lo sguardo su scorci e dettagli che rivelano come l’industria ha fortemente modellato Omegna e ricostruire oltre un secolo di profonda trasformazione del territorio omegnese. Dove arrivava il lago? Dove voleva arrivare la città? In che modo l'industria ha modellato la città? Come potremmo immaginare la sua prossima trasformazione? Sono le principali domande che, passo dopo passo, troveranno una risposta lungo il percorso.

<------------------- vd sezione a fianco

x UFOria Sample Pack x

UFOria Open Residency si è conclusa e le restituzioni nate dall'esperienza non aspettano altro che uscire allo scoperto. Una di queste è "UFOria Sample Pack", un pacchetto di suoni ricavati dalle miniere presenti a Campello Monti. Scarica il pacchetto e crea una traccia; tutti i lavori verranno selezionati e inseriti in una pubblicazione dedicata

Immagina il suono della tua terra

>> link download here
.
-> hello.migma@gmail.com
-> info@mastronauta.it


IN-SEPARABILI video racconto from Elisa Sbaragli on Vimeo.

Video-racconto di IN-SEPARABILI, progetto della danzatrice e coreografa Elisa Sbaragli incentrato sulla condivisione di pratiche corporee a distanza per rieducare il corpo alla vicinanza e al contatto fisico.
Il video è il resoconto del processo di ricerca e delle pratiche corporee pensate e vissute dai partecipanti in una prima fase di lavoro sulla piattaforma digitale zoom e successivamente all’aperto ed in presenza. L’intento del progetto è sempre stato quello di ristabilire le naturali modalità di relazione fisica con l’altro in una prospettiva di graduale avvicinamento e riduzione delle distanze fisiche e percettive vissute nei periodi di lockdown.

*


Eccoci sul cucuzzolo della mappa dei nuovi centri culturali presenti in Piemonte e Ligura stilata da cheFARE, Agenzia per la trasformazione culturale, in occasione del Festival itinerante dei centri culturali che si sta svolgendo in questi giorni on-line. "I nuovi centri culturali sono spazi di confronto e di trasformazione.. fungono da presidi culturali e civici
dedicati ..si tratta di spazi di inclusione culturale e sociale, multidisciplinari e multifunzionali, eventualmente aperti all’uso spontaneo e informale da parte dei cittadini, nelle loro diversità appartengono ad una rete nazionale che forma una delle ossature civiche più importanti del paese."


Mastronauta ha partecipato al CAMP de laGuida - il Festival itinerante dei nuovi centri culturali promosso da "cheFare" Agenzia per la trasformazione culturale.

A questo link potete leggere l'articolo di Bertram che riassume la prima parte del percorso.