Scopri le Call Erasmus+ by Mastronauta QUI

*****************
Ora in corso:

Le suggestive sale dell’ex fonderia FARO in cui ha sede Mastronauta hanno spesso ispirato ed accolto numerosi progetti fotografici. Per il ventennale di attività del centro artistico è stata pensata una celebrazione fotografica che dialogasse con i primissimi scatti realizzati al suo interno e presentati in occasione della sua inaugurazione nel 2001.
Tra febbraio e aprile del 2021 il fotografo Davide Vergnano e la danzatrice Alice Baroni hanno attraversato in più occasioni gli spazi di Mastronauta dando vita a COMPRESENZE, un progetto incentrato sul tema dell’assenza/presenza. Un tentativo di dialogo con sé stessi per rappresentare l’illusorietà dell’identità, il doppio e l’alterità.
La mostra, realizzata grazie al contributo della Fondazione Comunitaria del VCO e con il sostegno della Fondazione Compagnia di San Paolo nell’ambito del bando SPACE_ Spazi di PArtecipazioneal Centro, si compone di 15 immagini inedite in grande formato collocate nei diversi ambienti attivando un percorso visivo che consente al visitatore di interagire con esse e con gli spazi.

Opening: venerdì 10 settembre alle 18:30 con servizio ristoro

Ingresso libero nel rispetto delle normative anticovid

La mostra rimarrà visitabile sino al 09 ottobre in occasione delle aperture di Mastronauta o su appuntamento.
Info: info@mastronauta.it T. 335 6465599

*

CARTOGRAFIA SENSIBILE
Un’indagine sentimentale, artistica e poetica sul territorio del Verbano Cusio Ossola
Mostra collettiva a cura di Lorenza Boisi

inaugurazione
Domenica 19 settembre 2021, ore 11
Museo Tornielli, Ameno

19 settembre - 10 ottobre 2021
Museo Tornielli – Parco Neogotico - Ex Municipio - Ex Sala Operaia, Ameno
Fondazione Calderara, Vacciago di Ameno
Sacro Monte di Orta - Cappella Nuova, Orta San Giulio

Domenica 19 Settembre 2021, tra Ameno e Orta San Giulio, saranno presentati al pubblico gli esiti di CARTOGRAFIA SENSIBILE, programma residenziale promosso da C.A.R.S., branca del contemporaneo dell’Associazione Culturale Mastronauta, con il sostegno della Fondazione CRT, il contributo di Fondazione Cariplo e in collaborazione con il Comune di Ameno, la Fondazione Calderara e l’Ente di Gestione dei Sacri Monti.
Il progetto si propone di raccogliere un “rilievo sentimentale” dell’area geografico-naturalistico-antropologico-culturale del territorio esteso del VCO attraverso la definizione di una “Cartografia Sensibile” redatta liberamente da artisti contemporanei italiani.
La ricerca degli artisti è iniziata nel 2017 nei campi di disegno, graphic design, pittura, fotografia, arte partecipativa, installazione.
Il primo ciclo residenziale si è svolto nel triennio 2017-2019 con la partecipazione di 14 artisti: Antonella Aprile, Aurora Biancardi, Giulio Catelli, Collettivo Precipitazioni con Eleonora Marzani, Pier Giorgio De Pinto, Marco Facchetti, Daniele Girardi, Federico Lanaro, Silvia Mariotti, Roberta Montaruli, Alice Pedroletti, Gianluca Quaglia, Giulio Saverio Rossi, Gosia Turzeniecka.
Nell’estate 2021 è stato attivato un secondo ciclo con focus sul luoghi peculiari del Lago d’Orta che ha previsto la partecipazione di altri 6 artisti: Alessia Armeni, Elisa Filomena, Laura Pugno, Simone Stuto, Enrico Tealdi e il compositore Alessandro Tomarchio.
La mostra CARTOGRAFIA SENSIBILE, curata da Lorenza Boisi, raccoglie gli esiti delle diverse ricerche artistiche proponendo un percorso esplorativo che invita all’ascolto, alla percezione e all’osservazione immersiva.
Le opere saranno visibili ad Ameno presso il Museo Tornielli, il Parco neogotico, l’ex Municipio e l’ex Sala Società Operaia, a Vacciago di Ameno presso la Fondazione Calderara e ad Orta San Giulio presso la Cappella Nuova all’interno del Sacro Monte di Orta.
In mostra anche gli esiti della ricognizione pittorica di LANDINA 2021 – esperienze di pittura en plein air, con opere di Lorenza Boisi, Maurizio Bongiovanni, Giulio Catelli, Alessandro Colucci, Carla Della Beffa, Vincenzo Ferrara, Alessandro Finocchiaro, Daniele Giunta, Giorgio Pignotti, Vera Portatadino, Julie Rebecca Poulain, Enrico Tealdi.

L’inaugurazione si svolgerà domenica 19 settembre 2021, alle ore 11, presso il Museo Tornielli ad Ameno con l’apertura a ingresso libero, nel rispetto delle disposizioni vigenti anti Covid, degli spazi espositivi presenti nel borgo storico.
Gli allestimenti presso la Fondazione Calderara e all’interno della Cappella Nuova del Sacro Monte di Orta saranno visitabili dalle ore 14 previa prenotazione da effettuarsi il giorno stesso presso l’info point presente ad Ameno.
Durante la giornata inaugurale sarà presentata anche una pubblicazione pensata per i bambini che raccoglie disegni da colorare realizzati dagli artisti con soggetto i diversi luoghi da loro osservati.
Cartografia Sensibile rimarrà visitabile sino al 10 ottobre, la domenica dalle 15 alle 18 e il sabato su appuntamento.

Per informazioni
info@carsomegna.com
T. 3356465599
/>


Scopri qui la collezione di Souvenir LAKE ADDICTION by Mastronauta

*

CANTARE A PIU’ VOCI
canti, voci, corpi per un ascolto profondo

Dal 06 ottobre 2021 riparte il corso di introduzione al canto polifonico di trazione orale
con Valentina Volontè
tutti i mercoledì dalle 17:45 alle 18:45 presso Mastronauta

Nessuno spartito, solo orecchio. Aperto a tutti i diversamente intonati.
Non si tratta di un corso di canto dove l’obiettivo è imparare a cantare: quello è un effetto collaterale.
Per partecipare non è necessario avere alcuna competenza musicale.

Cantare a più voci un repertorio di canti popolari ci avvicina alle nostre radici come individui e come comunità, rimandandoci a un’epoca in cui la voce era preziosa perché la cosa di più facile accesso per comunicare musicalmente. La voce cantata nel canto popolare ci dà la misura di quanto fosse urgente comunicare: per dire una cosa importante o per raccontare un evento, si cantava. Come un telefono senza fili, il canto popolare si sposta e si trasforma: cambiano i testi, le lingue, le melodie. A testimoniare che la nostra identità è meticcia, sempre in movimento.
Il canto polifonico è un’arte popolare in cui l’aspetto umano non è meno importante di quello musicale. Cantare è una questione di cuore, di intesa e di convivialità. Intorno a un tavolo, in un bar, in famiglia... Cantare a più voci risuona con il saper vivere bene insieme, con regole tramandate tipiche delle società agro-pastorali, fortemente comunitarie. Allora il canto era anche un modo di rinsaldarsi, come in un rituale collettivo
.

Per info e prenotazioni:

passamontagne@gmail.com
Whatsapp: T. 3899648803

*


OUTDOOR GAME - Omegna Indecifrabile
Scopri tutti i dettagli qui

*

Visita qui la Photo gallery della maxi opera muraria realizzata allo stadio Boroli di Gravellona per We Are the Challengers: 9 artisti per 130 metri di muro.

INSTANT FROM IG:

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Mastronauta (@mastronauta_omegna)

>