CANTARE A PIU’ VOCI
canti, voci, corpi per un ascolto profondo

Dal 06 ottobre 2021 riparte il corso di introduzione al canto polifonico di trazione orale
con Valentina Volontè
tutti i mercoledì dalle 17:45 alle 18:45 presso Mastronauta

Nessuno spartito, solo orecchio. Aperto a tutti i diversamente intonati.
Non si tratta di un corso di canto dove l’obiettivo è imparare a cantare: quello è un effetto collaterale.
Per partecipare non è necessario avere alcuna competenza musicale.

Cantare a più voci un repertorio di canti popolari ci avvicina alle nostre radici come individui e come comunità, rimandandoci a un’epoca in cui la voce era preziosa perché la cosa di più facile accesso per comunicare musicalmente. La voce cantata nel canto popolare ci dà la misura di quanto fosse urgente comunicare: per dire una cosa importante o per raccontare un evento, si cantava. Come un telefono senza fili, il canto popolare si sposta e si trasforma: cambiano i testi, le lingue, le melodie. A testimoniare che la nostra identità è meticcia, sempre in movimento.
Il canto polifonico è un’arte popolare in cui l’aspetto umano non è meno importante di quello musicale. Cantare è una questione di cuore, di intesa e di convivialità. Intorno a un tavolo, in un bar, in famiglia... Cantare a più voci risuona con il saper vivere bene insieme, con regole tramandate tipiche delle società agro-pastorali, fortemente comunitarie. Allora il canto era anche un modo di rinsaldarsi, come in un rituale collettivo
.

Per info e prenotazioni:

passamontagne@gmail.com
Whatsapp: T. 3899648803

la formatrice
Valentina Volonté
Il canto è per prima cosa un ricordo di famiglia
Appassionata dalle storie di vita, fondo nella ricerca e nel canto gli studi in Artie Mestieri della memoria con Duccio Demetrio, la laurea in sociologia e in lingue e gli anni di esperienza professionale nel mondo del sociale come educatrice, animatrice socioculturale e nello sviluppo di comunità.
Mi avvicino al canto di tradizione orale con il M. Angelo Pugolotti e l’associazione Voci di mezzo di Milano. Approfondisco con altri maestri, su vecchie registrazioni, durante stage di repertorio e alle feste di paese in giro per l’Italia e l’Europa.
Mi formo all’improvvisazione vocale e al canto in Rhiannon, Anita Daulne; all’anatomia della voce con Emmanuel Pesnot, alla comunicazione vocal/sonora in musicoterapia con Antonella Grusovin. Pratico Raja Yoga perso il Centro Studi Kailash di Verbania.
Nel 2012 fondo l’associazione passAmontagne e l’omonimo trio di canti delle montagne del mondo. Canto nel quintetto Cantarei ( 4 voci femminili e un contrabbasso)
Conduco laboratori di trasmissione del canto di tradizione orale in Italia, in Svizzera e in Francia; conduco il gruppo polivocale ArsunàCanta in val d’Ossola.
La mia attività si rivolge anche a persone provenienti da situazioni di fragilità sociale: da due anni intervengo al Centro di Salute Mentale di Arona, con un gruppo misto di pazienti, volontari, infermieri, educatori.
Lavoro con le scuole primarie e con alcune Università della terza età