Dopo i primi tre capitoli nati e presentati all'interno del Festival UFO ad Omegna by Mastronauta e MIGMA Collective, Industrial Soundscape prosegue la sua manifestazione all'interno di CROSS Project, stay tuned

La seconda menzione speciale di #CrossAward2019 è stata assegnata al progetto Industrial Soundscape di Alberto Ricca e Elisa Sbaragli per la capacità di radicamento nel territorio attraverso l’evocazione e la produzione di un immaginario poetico che interroghi la memoria collettiva e ambientale secondo modalità profondamente contemporanee.

Da un’idea di Andrea Ruschetti, Industrial Soundscape è la costruzione di un paesaggio sonoro e visivo che rievochi il passato ad altissima densità industriale di molti territori italiani. Il progetto vede l’unione di diverse discipline in un’intensa performance: l’improvvisazione dei musicisti elettronici e del videomaker, riuniti a formare una “laptop orchestra”, è diretta da Alberto Ricca con gesti desunti dalla tecnica della conduction, e dialoga con le due danzatrici, Elisa Sbaragli e Sissj Bassani. Il risultato è una rievocazione astratta del paesaggio visivo ed acustico dei distretti industriali, ora in declino, attraverso un processo di valorizzazione della memoria in chiave contemporanea.

#ElisaSbaragli è danzatrice, coreografa e insegnate. Diplomata presso il C.I.M.D danza contemporanea, sotto la direzione artistica di Franca Ferrari. Dal 2015 scrive e interpreta le sue creazioni. Nel 2019 intraprende la sua nuova creazione dal titolo VACUO: il lavoro è stato presentato sottoforma di Studio presso lo spazio tecnico di Fera Teatro a Domodossola, a Faenza durante Distretto A Faenza Art District e al Festival delle Colline Geotermiche a Pomarance (PI).

#AlbertoRicca è insegnante, fondatore dell’etichetta di improvvisazione radicale Floating Forest, e musicista elettronico le cui produzioni sono in bilico tra contemplazione e clubbing, con un profondo feticismo per strumenti portati al limite e mash-up tra generi. È autore, con la danzatrice e coreografa Annamaria Ajmone, dello spettacolo di danza contemporanea TO BE BANNED FROM ROME, che ha debuttato a Torinodanza Festival.

#SissjBassani è danzatrice e coreografa. Comincia a studiare danza classica all’età di 3 anni presso il Laboratorio Danza e Teatro diretto da Heidi Pasini (Crocetta di Longiano, FC) e studia con Heidi Pasini, Aida Mata, Barbara Spedicato, Marco Ferrini. Incontra docenti nazionali e internazionali. Nel 2017 crea il progetto di movimento Parini Secondo|PARSEC con Martina Piazzi ed è invitata in vari importanti contesti internazionali. Nell’agosto 2019 debutta con la sua prima performance, ORO.

#FabioBrusadin è tecnico e artista nell’ambito dell’interazione multimediale. La sua ricerca pone come obbiettivo una sintesi fra differenti linguaggi e forme espressive, sintesi che unisce i performer in un sistema interattivo attraverso processi, mediati dall’intervento umano e non, in grado di tradurre ogni segno musicale o di movimento in un corrispettivo segno visivo. Dal 2016 ad oggi è docente del corso Tecnologie per la scena e tecnico specializzato presso l’Accademia di Arte Drammatica Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi.

#AndreaRuschetti è co.fondatore e attuale direttore organizzativo del centro artistico Mastronauta Omegna. È stato a capo del laboratorio Ludiko, e nel 2005 ha inoltre dato vita al progetto di toys design “Pups. it” con cui ha raccolto molti riconoscimenti internazionali nel mondo del design tra cui l’inserimento nel catalogo del MOMA e l’inclusione nell’esposizione “New Italian Design”, promossa dalla Triennale Milano. Dal 2010 è co.direttore della residenza per artisti CARS Omegna (Cusio Artist Residency Space).